Torta al cioccolato di quand’ero piccola

_DSC0754x

È la prima torta da forno che ho imparato a fare. Facevo forse la seconda elementare quando l’ho fatta per la prima volta. Mi ricordo che mi dimenticai di metterci il lievito. Venne bassa e impaccata, ma si faceva mangiare lo stesso.

Poi, sapete com’è, alcune ricette vanno abbandonate e perse nel tempo. Un po’ per provare qualcosa di nuovo, un po’ perché poi ci si dimentica. Ma poi succede che un giorno un profumo ti risveglia un ricordo lontano. Un ricordo che sa di cioccolato ma anche di allegre leccate alla teglia, di risate e di fette dopo fette tagliate in compagnia. Sono andata a ripescare la ricetta di questa torta nel ricettario di mia mamma. La torta “giorno e notte”. Mia mamma la faceva proprio così, divisa a metà, metà giorno e metà notte. E chissà perché la notte finiva subito, mentre il giorno…

Ma la mia cara mammina, nel ricopiarla nel ricettario nuovo, ne ha cambiato le dosi, per via dell’alta percentuale di burro. Togli di qua, aggiungi di là… la torta non era più la stessa. Finalmente, dopo vari tentativi ho ritrovato le giuste proporzioni tra gli ingredienti. Eccola qui, nelle sue dosi ad alto contenuto di colesterolo, ma che sa rendere serena anche la giornata più grigia!

Ingredienti

400 gr farina bianca
250 gr di zucchero
3 uova
1 bicchiere di latte
220 gr di burro
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
3-4 cucchiai di brandy
buccia grattugiata di un limone
cacao amaro

Procedimento

Sbattere lo zucchero con i tuorli d’uovo. Aggiungere, nell’ordine e sempre mescolando, il brandy, un pizzico di sale, il burro sciolto a bagnomaria, il latte e la farina setacciata con il lievito. Amalgamare lentamente gli albumi montati a neve.
A questo punto, se si preferisce, si può dividere a metà l’impasto: in una metà aggiungere la buccia di limone grattugiata, nell’altra metà il cacao in polvere setacciato, quindi versare le due metà nella tortiera.
Oppure, come faccio io, si può aggiungere il cacao all’intero impasto. Non so la quantità, posso solo dirvi che ne vanno delle belle cucchiaiate, e poi assaggiate se il gusto è abbastanza cioccolatoso. Mescolare, versare nella tortiera imburrata e infarinata. Cuocere a forno caldo (180°C) per circa 50 minuti. Per verificare la cottura fare la prova dello stecchino.
Per la colazione, per la merenda, per un dopocena con gli amici… è un dolce che piace sempre.

Ti potrebbe interessare anche:

Salsa di kiwi

Il posto dei giochi: teatrino fai da te

Essere una barca

About these ads

Lascia un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 36 follower

%d bloggers like this: